venerdì 29 novembre 2019

4° Sciopero Mondiale per il Clima

Anche Vigevano, questa mattina, ha partecipato al 4° Sciopero Globale per il Clima.

I ragazzi di Fridays For Future Vigevano hanno organizzato una manifestazione in Piazza Ducale, riuscendo a coinvolgere circa 250 studenti, nonostante il freddo, la nebbia e il mancato appoggio delle scuole, che avevano invece giustificato le assenze per il Terzo Sciopero Globale per il Clima, del 27 settembre.

Il corteo studentesco si è fermato per pochi istanti davanti alla sede del Comune in C.so Vittorio Emanuele II, dove gli organizzatori dell’evento hanno parlato alla folla e indirettamente al Sindaco e alla Giunta, avanzando le loro richieste.
Nonostante ciò e nonostante la manifestazione fosse stata annunciata sia sui social che tramite mail alle scuole e al Comune, quest'ultimo non ha inviato alcun rappresentante ad ascoltare le richieste e i disagi degli studenti.

La stessa negligenza è stata dimostrata durante il precedente strike, quando i manifestanti erano ben 2500.



Tornati in piazza, gli organizzatori hanno nuovamente parlato agli studenti presenti, approfondendo alcune problematiche ambientali legate al tema dello strike: "Block Friday", per dare una risposta anticonsumista al Black Friday, che cade proprio oggi.


Nel pomeriggio una delegazione di FFF Vigevano ha raggiunto (con i mezzi pubblici) Sannazzaro de’ Burgondi, per unirsi ad altri gruppi locali di FFF (Pavia, Alessandria, Vimercate) nella protesta davanti alla raffineria Eni. Lo scopo era richiamare l'attenzione sui danni ambientali dei combustibili fossili e chiedere una rapida ed equa conversione ecologica dell'industria energetica.


Nessun commento: