martedì 2 gennaio 2007

Perchè siamo contrari alla centrale

Scarica il volantino formato PDF oppure formato DOC

1) E' una centrale pulita?

E' solo un enorme motore diesel che produce tante polveri fini quante ne produrrebbero 100.000 auto diesel. Sono 72 Kg (un paio di carriole) che ogni giorno vengono scaricate nella nostra atmosfera.
Nulla di innovativo.


2) E' conveniente per i vigevanesi?

La Pianura Padana è l'area più inquinata d'Europa perchè non ci sono venti che permettono il ricircolo dell'aria e per l’alta concentrazione di insediamenti umani, produttivi e per l’altissimo transito veicolare.
Per questo nei mesi invernali si impone alle auto dei privati cittadini di non circolare.
Un impianto del genere non farebbe che peggiorare la situazione dei cittadini già costretti da periodici blocchi totali delle auto dovuti al superamento dei valori limite previsti dalla legge.
L'impianto è a circa 200 metri dalle prime abitazioni della frazione Morsella: pensiamo all'effetto sul valore delle abitazioni della frazione.Per questi motivi si può dire che l'impianto è una speculazione che danneggia sia in termini economici che salutistici gli interessi dei vigevanesi.

3) I cittadini sono stati informati?

E' stato progettato un impianto per la produzione di energia termica ed elettrica pari a 49,5 MW totali per evitare la Valutazione di impatto ambientale (che le normative di legge prevedono per impianti superiori a 50 MW).
L'approvazione della delibera provinciale è del 10 agosto 2007 (la settimana di ferragosto!) ma l'unico momento istituzionale pubblico a Vigevano è stato il 23 ottobre 2007 alle 2.30 del mattino (dibattito e votazione in Consiglio Comunale sulla vendita dei terreni comunali).

4) E' eticamente sostenibile?

L'Onu definisce i biocombustibili "un crimine contro l'umanità" (leggi).
E' l'assurda contrapposizione dello stomaco delle persone con quello delle automobili e delle centrali!
Questa contrapposizione ha già creato un aumento della fame nel mondo dovuto alla scarsità delle riserve di cereali.

5) Risolve i problemi energetici italiani?

- Si tratta di soli 18 megawatt: un'inezia ripetto all'inquinamento che produce.
- La provincia di Pavia esporta i 2/3 dell'energia che produce e la Regione Lombardia è già ampiamente autosufficiente (leggi le dichiarazioni di Formigoni sulle "storture" del mercato).
- In ogni caso il problema energetico italiano è da riportare alla dipendenza dall'estero nella fornitura di materie prime. Ma l'olio di palma verrà importato dal Sudest asiatico e non è conveniente sotituirlo con produzioni agroenergetiche locali.

Inoltre, nel Consiglio Comunale (oltre che sulla stampa) i responsabili dell'azienda hanno affermato che è già previsto il raddoppio della Centrale. Affermazione smentita solo dopo le pressioni del comitato nella serata del 24 ottobre 2008.

1 commenti:

Erbaviola 27 aprile 2009 23:01  

ciao, magari non funziona solo a noi ma volevo segnalarti che non è possibile sottoscrivere online la petizione senza fare la donazione... non è possibile utilizzare un altro sistema per le petizioni? perché in questo modo, soprattutto con l'obbligo di usare paypal, si perdono un sacco di firme...
Comunque ho segnalato la petizione, spero che porti un po' di traffico e nuove firme! :)

Posta un commento

  © Blogger template The Business Templates by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP